Il Veneto attrattivo per le cure ospedaliere: la mobilità sanitaria da Sud verso Nord

850 mila persone si spostano in Italia con l’obiettivo di trovare cure sanitarie migliori del territorio in cui risiedono. Questo fenomeno, conosciuto con il nome di mobilità sanitaria, diventa un buon indicatore per misurare la capacita di un sistema sanitario di accogliere pazienti provenienti da altre regioni e fornire loro le cure adeguate. Il Veneto, in questo senso è tra le regioni più attrattive d’Italia.

Scarica la scheda Mobilità Sanitaria, anno 2011

Osservando nello specifico i dati sulla mobilità sanitaria, emerge che il Veneto spende più soldi per curare i pazienti provenienti dalle altre regioni di quanti le altre regioni ne spendano per i pazienti veneti in trasferta. Ciò significa che il Veneto attira più pazienti dalle altre regioni rispetto ai veneti che scelgono di curarsi fuori dalla regione. Con un saldo positivo tra somme in uscita e in entrata pari a quasi 86 milioni di euro, il Veneto è la quarta regione italiana più attrattiva per quanto riguarda le prestazioni sanitarie.

Mobilità sanitaria(*) delle regioni – Anno 2011 – Valori in milioni di euro
(*)Saldo tra valore economico di prestazioni sanitarie a cittadini di altre regioni e ricevute da altri sistemi sanitari regionali
Fonte: Elaborazioni Officina Veneto su dati Sole24Ore Sanità

Osservando il grafico è visibile inoltre il processo migratorio riferito alle cure sanitarie in movimento da sud verso nord. Il nord Italia infatti con un valore positivo del saldo tra entrate e uscite per le prestazioni sanitarie (pari a quasi 863 milioni) diviene un bacino fortemente attrattivo per la maggior parte delle regioni del centro e sud Italia che registrano invece saldi negativi (-29 milioni per il centro e ben -1.046 milioni per sud e isole).

Entrando più nello specifico del fenomeno della mobilità sanitaria, grazie ai flussi monetari a livello regionale, è possibile analizzare più nel dettaglio la situazione del Veneto.

Per ragioni legate alla vicinanza territoriale il Veneto risulta molto attrattivo per le regioni del nord Italia compensato però dal fatto che anche molti veneti, pur in misura minore, si spostano in altre aree del nord per ricevere cure sanitarie (soprattutto in Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna).

Al di là della territorialità, è evidente tuttavia che il Veneto è molto attrattivo per le regioni del centro e sud Italia. In particolare per queste ultime, la somma già spesa dal Veneto per la cura dei pazienti in arrivo per esempio da Campania, Sicilia o Puglia è molto superiore di quella che è stata spesa per i pazienti veneti in «trasferta ospedaliera» in queste regioni.

Flussi economici in entrata e in uscita dal Veneto per prestazioni sanitarie effettuate
Dati a maggio 2012 – Valori assoluti
Fonte: Elaborazioni Officina Veneto su dati Sole24Ore Sanità