Spesa dei comuni: Verona è la più “virtuosa”

Belluno, Treviso, Vicenza e Verona sono le città più «virtuose» per quanto riguarda la spesa generale dei comuni capoluogo (ovvero burocrazia, anagrafe, stato civile, servizio elettorale, ufficio entrate, ufficio tecnico), facendo registrare livelli più bassi rispetto a quelli standard. Le più «sprecone» invece sono Rovigo, Venezia e Padova.

monete euro

Scarica la scheda della spesa dei comuni, anno 2012

Il Sole-24ore (11 febbraio) ha pubblicato i dati dei fabbisogni standard relativi alle spese generali (burocrazia, anagrafe, stato civile, servizio elettorale, ufficio entrate, ufficio tecnico) dei Comuni capoluogo di provincia.

Quattro delle sette città del Veneto risultano “virtuose”, facendo registrare un livello di spesa più basso rispetto a quello standard: si tratta di Belluno, Treviso, Vicenza e Verona. Diversamente, dall’analisi emerge un eccesso di spesa, maggiore del 16% (5,7 milioni di euro) per Padova, seguita da Venezia (+8,1% ovvero 5,2 milioni di troppo) e Rovigo (+6,1%, eccesso pari a 0,5 milioni di euro).

Segue una tabella riassuntiva.